Il casco

Il casco
 

Scopri la nostra professionalità nella corsa

Piloti di spicco

Piloti di spicco
 

5 piloti, 5 team, più di 60 vittorie.

Schuberth su Facebook

Schuberth su Facebook
 

Dietro le quinte. News dai circuiti e molto altro ancora.

L'incidente di Felipe Massa

Minimo impatto - grande effetto.

 
 
 

L'incidente di Massa – GP di Ungheria – 25/07/2009

Il tragico incidente

Durante le qualificazioni al Gran Premio di Ungheria, una molla caduta dalla Brawn-Mercedes di Rubens Barrichello ha colpito il pilota Ferrari Felipe Massa alla testa. L'incidente si è verificato così velocemente che Felipe Massa non ha avuto il tempo di reagire all'oggetto che gli si stava scagliando contro: sono trascorsi 0,014 secondi tra lo sganciamento della molla e l'urto contro Massa.

Dieci giorni dopo l'incidente, Schuberth ha incontrato a Parigi Andy Mellor, il primo esperto di caschi della Fédération Internationale de l'Automobile (FIA). Insieme, hanno esaminato millimetro per millimetro i segni dovuti all'urto sul casco RF 1,8 indossato da Massa.

Vengono di seguito riportati i principali risultati di questa analisi: La visiera è sempre un punto particolarmente critico per ogni casco. Durante l'incidente la visiera è stata colpita da due terzi della molla ma nonostante questo ha resistito all'impatto, equivalente ad urto contro un oggetto con peso superiore alle due tonnellate. Tuttavia, a seguito dell'impatto, un aggancio al perno sinistro della visiera si è rotto. Alla luce di questa constatazione, la Schuberth ha cambiato il materiale utilizzato per gli agganci in vista del Gran Premio successivo: titanio al posto di plastica rinforzata da fibre di carbonio.

 

Punto d'impatto - 0,000 sec.

La molla (diametro interno 38,5 mm, diametro esterno 61,9 mm, lunghezza libera 127,2 mm, 7 giri) colpisce il casco e la visiera ad una velocità di 270 km/h con il suo peso di 833 grammi. Il punto di impatto è a circa 50 mm dall'asse centrale. L'area di impatto comprende circa 40 mm di visiera e 20 mm di calotta esterna. Il tutto ha comportato un impatto in termini di energia superiore a 1,5 kilojoules.

 

Deformazione elastica e principio di delaminazione - 0,002 sec.

La molla colpisce l'estremità superiore della visiera del casco di Massa con la sua parte più appuntita con un'angolazione di circa 90 gradi. Questo ha comportato una deformazione della visiera e successivamente della calotta pari a 20 mm. I primi strati della calotta esterna in fibra di carbonio mostrano un principio di delaminazione.

 

Si formano i primi segni di rottura - 0,005 sec.

La struttura in fibra di carbonio nell'estremità inferiore della visiera comincia a rompersi. La struttura presenta uno spessore superiore a 5,5 mm ed è composta da 18 strati di fibra Toray T 1000, la più resistente al mondo. Una successiva rottura verticale di 5 mm appare sulla calotta in fibra di carbonio. La visiera resiste all'impatto grazie alla sua deformazione elastica nonostante sia stata colpita a forza piena.

 

Nella struttura si formano rotture verticali - 0,007 sec.

Il casco ora assorbe tutta l'energia della molla. La massima rottura verticale
nella struttura in fibra di carbonio di 5 mm di spessore raggiunge una lunghezza di 20 mm. A questo punto la calotta esterna del casco e quella interna imbottita sono abbastanza resistenti da fermare la molla lungo la sua traiettoria orizzontale. La traiettoria della molla raggiunge poi il suo punto di svolta e rimbalza dopo aver colpito la struttura.

 

Rimbalzo della molla - 0,0010 sec.

L'impatto non è uniforme (su un solo lato) e causa un diverso direzionamento della molla con un'angolazione di circa 50 gradi. Durante questa fase di cambiamento direzionale della molla, un'ulteriore quantità di energia viene trasferita alla struttura in fibra di carbonio. La struttura si rompe orizzontalmente di altri 80 mm e si incurva, ma rimane intera.

 

La molla rotola via - 0,012 sec.

Nel rotolare via, la molla colpisce le parti in plastica, la visiera e la vite in titanio. Nel rotolare via distrugge la piastra superiore (plastica rinforzata in fibre di carbonio) del sostegno di protezione della faccia. La vite in titanio resiste all'impatto. La visiera è ancora in posizione.

 

Allontanamento - 0,014 sec.

Dopo essersi allontanata dal casco, la molla danneggia anche il poggiatesta sul lato sinistro della vettura.

 
 
 
 
NORTH AMERICA
AFRICA & OCEANIA